Legge di Stabilità 2017: quali sono gli incentivi per l'assunzione di apprendisti?

A partire dal 1° gennaio 2017, le aziende che assumono lavoratori apprendisti di primo livello, ovvero con contratto di Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, potranno godere di diverse agevolazioni.


  • la disapplicazione del contributo di licenziamento;
  • la riduzione dell’aliquota contributiva dal 10% al 5%;
  • completo sgravio dei contributi per il finanziamento della Naspi e dello 0,30% previsto dalla legge.

Si individuano inoltre sgravi fiscali anche per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato, o con contratto di apprendistato, che abbiano svolto un periodo di alternanza scuola-lavoro e che abbiano acquisito il titolo di studio entro i sei mesi precedenti all’assunzione. Il datore di lavoro beneficia dell’esonero del versamento dei contributi previdenziali per un periodo massimo di 36 mesi e fino a 3.250 euro annui.

La Legge di Stabilità 2017 agevola con una decontribuzione di 12 mesi (tetto massimo di 8.060 euro) le aziende delle regioni del Sud Italia (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo, Molise e Sardegna) che assumono con contratto a tempo indeterminato o con un contratto di apprendistato un giovane tra 15 e 24 anni o un disoccupato over 24 per più di 6 mesi.

Formazione Apprendistato

Se hai una piccola o media impresa, Apprendistato.info ti permette di formare gratuitamente i tuoi apprendisti

Scopri di più >

Domande correlate:

Vuoi l'assistenza di un esperto?

Fai la tua domanda*

* orientamento gratuito sul contratto di apprendistato e la formazione professionalizzante