Quali agevolazioni ha il Datore di lavoro per l'assunzione in apprendistato di lavoratori disoccupati o in mobilità?

Il D.Lgs 81/2015 ha previsto, ai fini della loro qualificazione o riqualificazione, la possibilità di assumere in apprendistato persone che percepiscono un trattamento di disoccupazione (AspI, NaspI) o un’indennità di mobilità, senza limiti di età anagrafica.


In questi casi al Datore di Lavoro sono riconosciuti:

  • uno sgravio contributivo per i primi 18 mesi che segue le disposizioni degli sgravi per apprendisti e varia quindi sulla base del numero di dipendenti in azienda (dallo sgravio totale in aziende fino a 9 dipendenti all’aliquota agevolata per aziende con più di 9 dipendenti). Per i lavoratori disoccupati o in mobilità il datore di lavoro non gode, invece, dei benefici per l’anno successivo alla prosecuzione del rapporto di lavoro con contratto a tempo indeterminato.
  • Incentivo sulla retribuzione: viene corrisposto al datore di lavoro un contributo sulla retribuzione pari al 50% dell’indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore per una durata minima di 12 mesi.

Formazione Apprendistato

Se hai una piccola o media impresa, Apprendistato.info ti permette di formare gratuitamente i tuoi apprendisti

Scopri di più >

Domande correlate:

Vuoi l'assistenza di un esperto?

Fai la tua domanda*

* orientamento gratuito sul contratto di apprendistato e la formazione professionalizzante