Cosa è richiesto al lavoratore che intende presentare dimissioni nel contratto di apprendistato del CCNL Commercio?

Per la risoluzione del contratto da parte dell’apprendista con lettera di dimissioni, il numero di giorni di preavviso dipende dal proprio livello di inquadramento.


Per il calcolo dei giorni, il dimissionario deve prendere come riferimento il livello nel quale si era inquadrati da apprendista (non l’ultimo livello raggiunto al termine del periodo formativo). Il preavviso decorre dal momento in cui l’azienda viene a conoscenza delle dimissioni tramite “lettera di dimissioni” e si interrompe nel caso in cui sopraggiungano le ferie.

La durata del preavviso nel contratto di apprendistato dipende oltre che dal livello di inquadramento, anche dal tipo di contratto che si è stipulato, ovvero dal settore di attività dell’azienda nella quale si sta lavorando, e varia tra sette e quarantacinque giorni. Nel CCNL Commercio, i termini di preavviso sono calcolati sulla base della durata massima del contratto.

Il termine del preavviso previsto dai contratti collettivi nazionali è in ogni caso un termine derogabile per volontà delle parti: è dunque possibile trovare un accordo con il datore di lavoro per una riduzione del termine di preavviso.

Di seguito sono riportati i casi in cui i termini di preavviso sono facoltativi e le dimissioni hanno effetto immediato:

  • risoluzione del contratto per giusta causa;
  • risoluzione del contratto durante il periodo di prova;
  • risoluzione consensuale delle parti.

Formazione Apprendistato

Se hai una piccola o media impresa, Apprendistato.info ti permette di formare gratuitamente i tuoi apprendisti

Scopri di più >

Domande correlate:

Vuoi l'assistenza di un esperto?

Fai la tua domanda*

* orientamento gratuito sul contratto di apprendistato e la formazione professionalizzante