In caso di violazione delle norme sulla previdenza e assistenza sociale obbligatoria, il datore di lavoro è soggetto a sanzioni?

Si, in caso di violazione delle norme sulla previdenza e assistenza sociale obbligatoria, il datore di lavoro è punito con una sanzione amministrativa pecuniaria. Questa può andare da 100 a 600 euro e, in caso di recidiva, varia da 300 a 1500 euro.


La contestazione delle sanzioni amministrative da parte del datore di lavoro è gestita dagli organi di vigilanza che effettuano accertamenti in materia di lavoro e previdenza sociale ed inviano il rapporto alla Direzione del Lavoro territorialmente competente.

Formazione Apprendistato

Se hai una piccola o media impresa, Apprendistato.info ti permette di formare gratuitamente i tuoi apprendisti

Scopri di più >

Domande correlate:

Vuoi l'assistenza di un esperto?

Fai la tua domanda*

* orientamento gratuito sul contratto di apprendistato e la formazione professionalizzante